prete impicca cucciolo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

awww prete impicca cucciolo

Messaggio Da Alaudae il Ven 26 Lug - 7:47:32



Un sacerdote cattolico è stato denunciato dal personale di una casa di accoglienza con l'accusa di aver ucciso un cane, davanti a dei bambini, impiccandolo a un albero, in un impeto di rabbia in cui avrebbe anche picchiato una donna. Il sacerdote ha provato a difendersi dicendo che era stato attaccato. E' accaduto a Fontana, una cittadina dell'Argentina, nei giorni scorsi, in una struttura che ospita anziani senza tetto e donne vittime di violenza familiare con ragazzini. Ne dà notizia il "Clarín".
Questo terribile episodio ha fatto il giro del web, dopo che la notizia è stata diffusa da alcuni testimoni oculari. E sulla stampa è stata pubblicata anche una foto, scattata con un cellulare, che ritrae la bestiola appesa ad un ramo senza vita.
"Il prete ha sempre dimostrato che i cani che giravano nel terreno gli davano fastidio. Quel giorno si è svegliato molto nervoso, ha visto diversi animali tutti insieme e ha iniziato a sparare con il fucile ad aria compressa. Poi ha afferrato questo cucciolo, di circa cinque mesi, gli ha messo un cappio attorno al collo e lo ha impiccato su un albero posto al centro della proprietà", ha detto Gabriel Gomez.
Il sacerdote si chiama Gerald Vogt, una persona familiare nella zona. Si tratta di un uomo molto anziano e di origine tedesca che ha preso in prestito il terreno su cui sorge la struttura "Antaras", ora gestito dal ministero dello Sviluppo sociale del Chaco. All'interno ci sono padiglioni per ospitare gli anziani, le donne e i bambini, oltre ad una casa in cui vive il prete.
Diversa, ovviamente, la versione del sacerdote. Secondo lui - continua il "Clarín" - quel giorno due dipendenti del ministero hanno iniziato ad insultarlo. "Dopo avermi detto di tutto, hanno iniziato a picchiarmi", ha raccontato. Per poi aggiungere che non ha fatto la denuncia, perché "le strade sono brutte".
Una delle custodi del centro di accoglienza, tuttavia, si è rivolta alla stazione di polizia di Fontana. Ha parlato dell'impiccagione del cane, ma ha anche aggiunto di essersi beccata un calcio nello stomaco da Vogt, quando gli ha chiesto di liberare l'animale, perché molti bambini stavano assistendo alla scena orribile. Con l'aggravante che il cucciolo era considerato un animale domestico da diversi di loro. Dopo le denuncia, sono partite le indagini, anche perché l'assistente ha detto che il prete ha anche minacciato di ucciderla.
link

_________________
Costituzione della Repubblica Italiana Art. 21: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
avatar
Alaudae
Moderatore Globale
Moderatore Globale

Utente SuperAttivo Utente SuperAttivo : Utente Superattivo

Messaggio Personale La verità si sottrae all'evidenza
attraverso la sua inverosimilità.

Eraclito, 500 aC
Mio stato d'animo : perplesso

Animale Preferito :
Il mio Sesso : Maschile
Segno Zodiacale : Sagittario Maiale
La mia forza :

Messaggi : 14972
Età : 69
Netiquette :
Località : Roma
Nazione : Italia
Data d'iscrizione : 26.06.09
Punti : 25189

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum